You are in:

Giocare con l'acqua a MEETmeTONIGHT La Notte dei Ricercatori @ Como

 

Venerdì 29 settembre 2017 presso la residenza universitaria La Presentazione, all'interno di MEETmeTONIGHT La Notte dei Ricercatori @ Como l'appuntamento comasco con i protagonisti della ricerca giunto alla sesta edizione, le classi di 2. media della Scuola Secondaria di Primo Grado "G. Parini" di Como hanno partecipato a Giocare con l'acqua, una attività interattiva svolta attraverso Drop! gioco di carte divertente e al tempo stesso istruttivo.

Il prof. Piero Fraternali, i ricercatori Chiara Pasini, Sergio Herrera e Darian Frajberg del DEIB (Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria del Politecnico di Milano), insieme a Spartaco Albertelli - l'ideatore del gioco in scatola - , hanno spiegato le regole di Drop! e guidato gli studenti nel gioco per sensibilizzarli all'importanza dell'acqua e del suo consumo consapevole.

Il monitoraggio e l'assunzione di buone pratiche per un consumo sostenibile dell'acqua, come è stato più volte ribadito durante la crisi di questa estate, sono azioni efficaci perché vanno ad agire direttamente sulla domanda idrica. La domanda idrica in tutti i settori (residenziale, industria, agricoltura) è in continua crescita ed è accompagnata da un aumento dei costi di fornitura.
Contemporaneamente, la disponibilità idrica è minacciata dal cambiamento climatico. Per garantire il soddisfacimento della domanda sono necessari investimenti che potenzino le infrastrutture di stoccaggio e distribuzione. Tali interventi richiedono grandi capitali, lunghi tempi di realizzazione e magari sono talvolta impraticabili. Quindi le politiche di gestione della domanda idrica sono strumenti preziosi avvicinare domanda e offerta e contenere sprechi e costi di distribuzione e manutenzione.

Protagonisti di Drop! sono Lily, una giovane ragazza che sa benissimo quanto l'acqua sia una risorsa importante e da preservare nel migliore dei modi, e il suo amico Mostro, nascosto nell'armadio, che non è un Mostro mostruoso ma un Mostro pasticcione. Lily e il Mostro ci insegnano come risparmiare acqua e rendere il nostro consumo più intelligente e rispettoso del pianeta. Il gioco di carte è abbinato a una app che può modificare il punteggio della partita, rispondendo correttamente alle domande generate in modo casuale in base al Qrcode delle carte del Mostro.

Drop! è stato realizzato all'interno di SmartH2O, un progetto finanziato dalla Commissione Europea nel triennio 2014 - 2017 e svolto da un consorzio di undici partner, tra cui il Politecnico di Milano e altre università europee, partner industriali e aziende di distribuzione idrica in Spagna, Svizzera e Inghilterra. Responsabili del progetto per il Politecnico di Milano sono Piero Fraternali e Andrea Castelletti. SmartH2O ha sviluppato una piattaforma ICT per il miglioramento della gestione della domanda di acqua da parte dei cittadini, grazie all'utilizzo integrato di contatori intelligenti, social media e tariffazioni di consumo mirate, personalizzate in base al profilo comportamentale del consumatore. SmartH2O è stato sperimentato in Svizzera, a Tegna, in collaborazione con la Società Elettrica Sopracenerina (SES), e a Valencia (Spagna) in collaborazione con Global Omnium -EMIVASA.
I risultati sono stati estremamente promettenti.
Per ulteriori informazioni: http://www.smarth2o-fp7.eu/ 

L'approccio alla sostenibilità tramite il gioco è in corso di sperimentazione anche nel settore dell'energia; in due progetti europei Horizon - enCOMPASS e PENNY - i ricercatori stanno progettando un nuovo gioco, chiamato FUNERGY, pensato per divertirsi e imparare come migliorare l'efficienza energetica.
Per ulteriori informazioni su FUNERGY.

news pubblicata il: 29/09/2017